L'Atto Notarile per il Mutuo

L'Atto Notarile, il documento ufficiale che certifica il Mutuo

Per stipulare un mutuo ipotecario è indispensabile rivolgersi a un Notaio, un professionista che assiste l'acquirente, il venditore e la Banca durante la compravendita dell'abitazione e sottoscrizione del relativo contratto di mutuo.

Navigare Facile

I Notai verificano, infatti, che l'immobile oggetto di compravendita sia stato regolarmente denunciato al Catasto e che sia libero da ipoteche e da altri vincoli, oltre a vigilare sulla stipula del contratto di mutuo firmato dall'acquirente e dall'incaricato della Banca.

Per quanto concerne la pratica relativa ad un mutuo ipotecario, il compito fondamentale del notaio consiste nell'iscrizione dell'ipoteca attraverso il suo inserimento nei pubblici registri.

Ciò comporta che il bene sia pienamente godibile da parte dell'acquirente, ma al contempo tutela l'Istituto che ha erogato il mutuo in caso d'insolvenza.

L'iter consueto prevede che il Notaio predisponga una relazione preliminare, basata sulle verifiche effettuate presso l'Agenzia del Territorio, da consegnare alla Banca presso la quale si è rivolto l'acquirente dell'immobile.

Food

La Banca, nel caso non siano emerse irregolarità, procede quindi alla delibera del mutuo che solitamente viene sottoscritto contestualmente all'atto di compravendita.

Ricordiamo, inoltre, che nel caso di compravendita di un'immobile e di stipula di un mutuo i costi notarili possono diventare cospicui ed inevitabilmente le parcelle dei professionisti variano in maniera significativa. Un utile consiglio potrebbe essere quello di rivolgersi a diversi professionisti per avere un primo confronto tra preventivi, ricordandosi comunque che di fronte a decisioni così importanti non sempre la ricerca spasmodica del risparmio risulta essere saggia!

Oltre alla parcella del Notaio vi sono anche le imposte obbligatorie da versare, nello specifico quella catastale, di registro, quella ipotecaria e di bollo. L'importo complessivo di tali impooste è calcolato in percentuale all'importo erogato e tale somma beneficia delle agevolazioni prima casa, qualora se ne abbia diritto. Non bisogna dimenticare, infine, di conteggiare i costi legati alla stipula di un'assicurazione antincendio, richiesta da ogni Banca, e dell'eventuale assicurazione sulla vita che talora viene posta tra le condizioni essenziali per la concessione di un mutuo.